Home / News / Emarginati, discriminati o bullizzati: musiche e testimonianze in piazza

Emarginati, discriminati o bullizzati: musiche e testimonianze in piazza

Nuovo flash mob dei giovani del movimento Black lives matter. L’incontro si terrà il 21 luglio sempre in piazza XX Settembre

Giovani contro il razzismo e le discriminazioni nuovamente in piazza. Dopo la manifestazione del 10 giugno scorso, organizzata a Udine sull’onda delle manifestasi sollevatasi in seguito alla morte di George Floyd negli Stati Uniti d’America, il movimento per l’integrazione ha programmato per martedì 21 luglio, alle ore 18, un flash-mob che si terrà nuovamente in piazza XX Settembre.

L’appuntamento è stato organizzato dal gruppo ‘One Community di Udine’ assieme alla comunità ‘Speaker box street party’ con sede a Londra.

“L’obiettivo - spiegano i referenti - è sempre volto all’integrazione e all’inclusione sociale. Il nostro scopo è unire le persone provenienti da tutte le parti del mondo e questa volta proveremo a farlo con un unico ballo di gruppo, sulle note della canzone "Jerusalema" di Master Kg. L'artista sudafricano nel suo testo dice di "camminare assieme a lui" e noi balleremo sul suo ritmo tutti insieme. Ai momenti di ballo si alterneranno anche momenti di sfogo e discorsi. Non ci sarà retorica - proseguono gli organizzatori-. Questa volta racconteremo le nostre esperienze personali. Le nostre storie sono il mezzo più forte affinché le persone comprendano le motivazioni che stanno alla base della manifestazione immedesimandosi nei panni delle vittime".



Vuoi essere sempre aggiornato su tutte le news in tempo reale? Seguici anche sul nostro canale Telegram o sulla nostra pagina Facebook.
Per seguire le dirette di Telefriuli, clicca il tasto LIVE in alto oppure sintonizza il tuo televisore sul canale 11 e 511 HD del digitale terrestre.

Articoli correlati

News

Contro l'invasione di migranti, irruzione di CasaPound in Consiglio regionale: IL VIDEO

Dopo i finti cartelloni stradali affissi ieri alle porte di diversi paesi, i militanti della tartaruga frecciata sono entrati in aula muniti di bandiere tricolori e megafono: "Questo è il frutto della vostra inettitudine"

TOP 5

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori