Malta come Itaca, il volo da Ronchi tarda 15 ore

Disavventura per i passeggeri del volo Ryanair. Il direttore dell'aeroporto: "In 25 anni di carriera non mi era mai successa una cosa così"
Hubert Londero
loading...

E’ durata 17 ore l’Odissea dei passeggeri del volo Ryanair Trieste-Malta, che ieri sarebbero dovuti partire dall’aeroporto di Ronchi dei Legionari alle 17.35 per raggiungere l’isola dopo 2 ore di volo. Invece, l’aereo è decollato stamani alle 9 per atterrare alle 11.

Una notte passata all’interno dell’aeroporto, qualcuno dormendo a terra con il bagaglio come cuscino. A raccontare la vicenda è Stefano De Stalis, presidente del Fogolar Furlan di Malta. L’aria condizionata è fuori uso e le bottigliette d’acqua arrivano ben dopo la mezzanotte. Il personale dell’aeroporto comunica ai viaggiatori che c’è una sistemazione in hotel, ma non ci sono i mezzi per raggiungerli. La nottataccia finisce alle 9, quando finalmente l’aereo decolla.

“Ho viaggiato in tutto il mondo – dice De Stalis – ma questo è il mio record di attesa. Quello di Ronchi è un bell’aeroporto: per renderlo più efficiente basterebbe un piccolo investimento sull’assistenza”, conclude.

Una situazione che Trieste Airport definisce una tempesta perfetta. “Il volo è stato posticipato – spiega Marco Consalvo, direttore generale dell’aeroporto – per il guasto a un flap dell’aeromobile, risolto dai tecnici chiamati dalla compagnia alle 21. Il comandante – continua – ha però voluto aspettare la certificazione della casa costruttrice. Inoltre, Ryanair non ha avvertito che il volo sarebbe potuto partire dopo la mezzanotte e nella torre di controllo non c’era più personale Enav”. Secondo Consalvo, sono poche le cose che l’aeroporto avrebbe potuto fare in più, stando ai contratti di servizio. “Abbiamo distribuito le bottigliette d’acqua – sottolinea – e consegnato i voucher da 4 euro per conto della compagnia. Inoltre, la ditta di trasporto indicataci da Ryanair non aveva mezzi a disposizione per raggiungere l’hotel. E’ stato un filotto di circostanze negative – conclude – e sono dispiaciuto. In 25 anni di carriera non mi era mai successa una cosa così”.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia