Wartsila, passi in avanti su proroga contratto di solidarietà

Tavolo con il governo ancora in stand-by
Andrea Pierini
loading...

Qualche passo avanti c’è stato ma la vera sfida sarà a Roma al tavolo ministeriale. I sindacati hanno incontrato i vertici di Wartsila per proseguire il confronto per una proroga di sei mesi del contratto di solidarietà. In una nota congiunta Fim Fiom Uilm territoriali parlano di passi in avanti su un’ipotesi di intesa a tutela del reddito dei lavoratori. In pratica si sta trattando perché i lavoratori non ci rimettano troppo a livello economico. La partita vera si giocherà a Roma nel tavolo al ministero delle imprese e del made in Italy dove le istituzioni con governo e Regione chiederanno del tempo per arrivare all’accordo di programma, strumento necessario a garantire la continuità industriale. A rischio ci sono circa 300 posti di lavoro, Ansaldo ha confermato l’interesse e sta cercando di chiudere il cerchio con un partner. L’attuale accordo tra Wartsila, sindacati e istituzioni scadrà il 31 dicembre e poi l’azienda potrà procedere con le procedure di licenziamento. Il vertice nella capitale è previsto per domani, giovedì 28 dicembre, ma potrebbe slittare di un giorno a causa dei lavori sulla legge di bilancio che sta bloccando la Camera.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia