Home / News / Zone rosse locali in Fvg: a breve le decisioni di Fedriga

Zone rosse locali in Fvg: a breve le decisioni di Fedriga

Il presidente in serata dovrebbe firmare una o più ordinanze dopo il peggioramento degli ultimi due giorni con oltre 2mila contagi. Shaurli: "Riconoscere errori e prendere misure opportune"

Da ieri è all'opera un gruppo di lavoro costituito dalla Regione Fvg allo scopo di analizzare approfonditamente la situazione sanitaria e specificatamente del Covid in ogni comune della regione. I dati, secondo quanto si è appreso dall'Ansa, saranno poi esaminati in una riunione alla quale dovrebbe partecipare il Governatore Massimiliano Fedriga, che proprio ieri in conferenza stampa aveva annunciato l'analisi del gruppo di lavoro. Se la situazione di alcuni comuni dovesse presentare forti criticità, non è escluso che il Presidente emetta uno o più provvedimenti per limitare ulteriormente la mobilità in quelle zone allo scopo di frenare il contagio.

Lo stesso Fedriga ieri aveva indicato come già critiche alcuni piccoli comuni della montagna, della bassa friulana, delle Valli del Natisone, e località periferiche del pordenonese e dell'isontino. Sarebbero queste le aree oggetto del provvedimento. Ieri da Roma era giunta la raccomandazione alle autorità sanitarie di Friuli Venezia Giulia, Molise e Veneto, di valutare l'adozione di misure più stringenti, sulla base dei dati disponibili al 15 novembre, comunque precedenti agli ultimi dati che vedono in Fvg un'impennata dei contagi - 2 mila i due giorni - dei decessi e, soprattutto, dei ricoveri.

Ecco quali aree del Friuli Venezia Giulia potrebbero finire in lockdown

 "La situazione è difficile anche in FVG, è ora di ammetterlo e di lavorare tutti per riconoscere le criticità, risolverle e dare risposte ai cittadini. Siamo passati da Fedriga in piazza contro il Governo per le chiusure alle 18 agli attacchi sulla zona arancione, ad una discussione surreale su algoritmi e parametri, mentre il tracciamento saltava e i casi aumentavano. Adesso ammettiamo che servono interventi più incisivi, fina a indicare possibili zone rosse locali in Fvg. Va bene intervenire nella lotta al virus, ma per misure simili è fondamentale collaborare con territori e sindaci, ciò che è totalmente mancato in questi mesi. Un impegno di tutti che speriamo coinvolga anche quei sindaci, da Dipiazza a Fontanini, che una settimana fa scrivevano a Speranza protestando perché secondo loro 'non si giustificava la collocazione in fascia arancione'. Si prendano finalmente le opportune misure, si riconoscano gli errori ma per favore evitiamo almeno, dopo i comportamenti di queste settimane, di scaricare ora la colpa 'sui cittadini irresponsabili'". È la dichiarazione del segretario regionale Pd Fvg Cristiano Shaurli, dopo l'annuncio di possibili zone rosse locali nel territorio del Friuli Venezia Giulia.

Vuoi essere sempre aggiornato su tutte le news in tempo reale? Seguici anche sul nostro canale Telegram o sulla nostra pagina Facebook.
Per seguire le dirette di Telefriuli, clicca il tasto LIVE in alto oppure sintonizza il tuo televisore sul canale 11 e 511 HD del digitale terrestre.

Articoli correlati
Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori