L’inflazione in FVG corre più che in Italia

Nella nostra regione l'inflazione resta stabile sotto il 2%, ma corre più che nel resto d'Italia. Il dato del Friuli Venezia Giulia è il terzo più alto dopo Umbria e Campania.
Hubert Londero
loading...

Inflazione a gennaio sotto il 2%, ma in Friuli Venezia Giulia i prezzi corrono di più che in Italia. E’ quanto si evince dai dati diffusi oggi dall’Istat e dagli uffici statistici dei Comuni di Udine e Trieste.

Nel Belpaese, l’inflazione è salita dello 0,8% rispetto a gennaio 2023, mentre nella nostra regione è stato registrato un +1,3%. Si tratta del dato più alto dopo quelli di Umbria e Campania. Per quanto riguarda le città, a Trieste l’aumento si è attestato all’1,7% (terzo capoluogo di regione dopo Napoli e Perugia), mentre a Udine i prezzi sono saliti dell’1,2%, esattamente come a Milano. Entrando nello specifico, l’aumento più consistente riguarda il carrello della spesa: +6,6% a Udine, +8% a Trieste. Rispetto al dato di dicembre, sia a Trieste, sia a Udine l’inflazione è rimasta invariata. 

Su base mensile, invece, il Friuli Venezia Giulia è allineato con la media nazionale: +0,3% nello Stivale e a Udine, +0,4% a Trieste. Tra la fine del 2023 e l’inizio del 2024 a crescere maggiormente sono i prezzi del gas (+8,2%), dei servizi postali (+4,2%) e dei biglietti dell’autobus (+2,8%).

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia