Meloni sul “caso” Monfalcone: attenzione alta, cultura non prevalga su leggi

Cisint: ha capito il senso della battaglia. Moretti (PD): toni molto diversi tra premier e sindaco su islamizzazione
Andrea Pierini
loading...

Attenzione al fenomeno dell’islamizzazione di alcuni territori. La presidente del Consiglio Giorgia Meloni nel corso della conferenza stampa di fine anno ha risposto così alla domanda di Elisa Saltarelli, direttore responsabile di Prima pagina, sulla situazione anche di Monfalcone. La premier ha confermato l’attenzione del governo sul tema.

A stretto giro è arrivato il ringraziamento del sindaco Anna Maria Cisint a Meloni che «ha saputo rappresentare e appoggiare il senso della battaglia che sto portando avanti. La nostra città – prosegue la prima cittadina – è diventata a livello nazionale il modello di riferimento per assicurare alle nostre comunità un futuro sicuro, libero e tale da impedire il diffondersi dell’integralismo e della sopraffazione, specie verso le donne, dell’islamismo radicale sempre più diffuso». Diego Moretti, capogruppo del Partito democratico in Consiglio Regionale, replica: «Il tono di Meloni non è quello di Cisint rispetto alla islamizzazione dell’Italia perché non è un problema. Lasciano però intendere che ci siano dei reati sommersi come spose bambine o matrimoni combinati, se hanno riscontri veri e non chiacchiere, come nel caso del bambino del presepe distrutto, si attivino con le autorità giudiziarie».

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia