Mobbing: impennata di richieste di aiuto dai dipendenti pubblici

A Pordenone le donne sono ancora maggiormente vessate
Alberto Comisso

Tempo di bilanci per il punto di ascolto antimobbing della Cisl di Pordenone. Nel 2023 116 utenti, 94 nuovi e 22 già conosciuti, si sono rivolti allo sportello.

“Ancora una volta le donne sono maggiormente vessate – ha spiegato l’avvocato Teresa Dennetta – soprattutto nella fascia dai 51 anni in su, ma cresce anche la fascia degli over 41”.

Il settore privato si conferma prevalente ma c’è stata una crescita del settore pubblico, che è passata dal 27 al 34 per cento.

“Le criticità maggiori sono rappresentate dalle violazioni di diritti, discriminazioni, eccessivo controllo e criticità

relazionali”, ha evidenziato il legale.

Sul fronte della promozione della cultura del buon lavoro, come ha evidenziato Chiara Tomasella, “è stato registrato un aumento dell’utenza che si è rivolta allo sportello. I dati sono in crescita anche in questa prima parte dell’anno”.

Il pannello dei partecipanti è stato chiuso.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia