Operazione Magnolia, altre condanne per oltre 15 anni di reclusione

Il Tribunale di Udine ha condannato 8 stranieri per spaccio di droga. Le pene inflitte superano i 15 anni di reclusione. Il processo riguarda l'Operazione Magnolia, condotta in città tra il 2018 e il 2019
Hubert Londero
loading...

Nuove condanne legate all’Operazione Magnolia, condotta a cavallo tra il 2018 e il 2019 dalla Polizia di Stato di Udine contro lo spaccio di droga in città. Oggi il Tribunale di Udine ha inflitto oltre 15 anni di reclusione a 8 uomini, tutti stranieri, ritenuti responsabili del reato di spaccio. Si tratta soprattutto di cittadini afghani e pakistani, tra i 25 e i 40 anni di età. A due di loro il giudice Paolo Lauteri ha concesso la sospensione condizionale, mentre altre quattro persone sono state assolte.
Gli indagati erano stati individuati per lo più nel marzo 2019 in Borgo stazione. In alcuni casi, gli spacciatori erano stati avvicinati da agenti sotto copertura, che avevano acquistato da loro piccoli quantitativi di hashish. In altri, l’attività è stata individuata grazie a intercettazioni telefoniche. I reati di spaccio contestati non avvennero solamente nel quartiere delle Magnolie, ma anche nel parco dedicato a Ilaria Alpi e in piazza Primo maggio, in particolare sulla salita che porta al Castello di Udine.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia