Proseguono le ricerche nel Natisone per trovare Cristian

Marco Pasquariello

Decimo giorno di ricerche lungo il corso del Natisone, con Vigili del Fuoco e Protezione Civile ancora impegnati a cercare Cristian Molnar. Il ragazzo è disperso da venerdì scorso, quando è stato travolto dalla piena del fiume insieme a Bianca e Patrizia, le due ragazze i cui funerali sono stati celebrati ieri in Romania.

Ancora nessuna traccia del venticinquenne, con il fratello Petru che continua a fare la spola tra il fiume e la sede della Croce Rossa di Orsaria. E proprio da Orsaria e da Premariacco è partita una corsa spontanea alla ricerca di Cristian, nata sui social e con gruppi autogestiti. Un intento nobile, ma che potrebbe in realtà mettere in difficoltà le ricerche.

“Per favore, evitate” ha scritto sui social il sindaco di Premariacco Michele De Sabata “la presenza di persone estranee al soccorso è vietata, il rischio di farsi male è altissimo e presidiare gli accessi al fiume per far desistere chi volesse avventurarsi comporterebbe togliere uomini alle ricerche.”

Le operazioni proseguono a ritmo elevato, anche per utilizzare al massimo la finestra di bel tempo in corso: già questa notte dovrebbe tornare la pioggia, e con essa il corso del Natisone si ingrosserà e intorbidirà, rendendo più difficile le ricerche.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia